Joomla Free Templates by BlueHost Coupon

La gita ad Ischia

 

Meravigliosa la gita del nostro club ad Ischia. Tanti i soci partecipanti, accompagnati da mogli e mariti, giornate bellissime, luoghi incantati. Mascottes del club i due gemellini del presidente, Enrico ed Anna, veramente incontenibili nella loro vivacità, cui tutti i soci si sono amorevolmente dedicati.

Il 17 ottobre, all’arrivo, dopo la sistemazione all’interno del Castello aragonese, una delle residenze private più belle d’Italia, abbiamo visitato l’isolotto su cui il maniero sorge ed ove si è sviluppata la comunità dell’isola d’Ischia.

Scenari mozzafiato: da una parte Capri, dall’altra Procida, Vivara, il Golfo di Napoli.

Alle pendici dell’isolotto il borgo di Ischia Ponte, collegato attraverso un lungo ponte di pietra realizzato alla fine del Quattrocento.

Di grande interesse la visita della Cattedrale, della Chiesa dell’Immacolata, che in questi giorni accoglie per un restauro due sarcofagi egizi, del cimitero delle Clarisse, del carcere politico borbonico.

La sera, una deliziosa cena sul mare, al ristorante Cocò.

 

 

Il sabato è iniziato con una gita alla vigna di Flaiano, ove il Rotary Club Isola d’Ischia ci ha accolto nelle persone del suo Presidente, Dott. Antonello Starace, e del socio Enzo Cautiero. Dopo la visita delle cantine storiche, assai divertente l’ascesa alle vigne, attraverso un artigianale impianto di risalita.

Lì abbiamo degustato una serie di prodotti locali, contemplando la bellezza del Golfo da uno straordinario punto panoramico.

Subito dopo ci siamo recati alle famose terme dei Giardini Poseidon, lungo la spiaggia di Citara. I soci del club hanno indossato il costumino ed in una giornata d’estate hanno goduto dell’amena località sino al tramonto.

La sera, nel bosco del Cretajo, all’interno dell’isola tra Casamicciola e Barano, nel noto locale di Riccardo D’Ambra, si è svolto l’interclub con gli amici del Rotary Club Isola d’Ischia.

 

 

 

 

 

 

 

Affettuosissima l’accoglienza e bellissima la serata, apertasi con la presentazione dei soci dei due club, per intensificare l’affiatamento, e conclusasi con lo scambio di rito dei gagliardetti tra i presidenti ed il dono al Club che ci ha ospitato di una targa ricordo e di una medaglia del pontificato di Giovanni XXIII, quest’anno santificato. I due presidenti hanno auspicato, nell’entusiasmo generale, la possibilità di nuovi incontri, anche nella Capitale.

 

 

 

 

 

La domenica mattina, dopo il festeggiamento del compleanno di Gaia Montesoro, sempre cara e partecipe alla vita del nostro club, ci siamo portati a Forio per visitare i giardini esotici della Mortella, tra i più belli del nostro Paese, realizzati nella seconda metà del secolo scorso dal noto compositore inglese Sir. William Walton e da sua moglie Lady Susana, con la consulenza dell’architetto di giardini più famoso dell’epoca, Russel Page.

 

 

Un luogo magico ed emozionante. I soci hanno vinto l’iniziale pigrizia e, sotto la competente guida di Alessandro Mattera, si sono avventurati lungo i sentieri più impervi per godere di una natura incantata e di scenari meravigliosi.

 

 

Nel pomeriggio il rientro a Roma.

Una gita bellissima, insomma, che ha consolidato l’amicizia tra i soci ed offerto molti spunti per rafforzare la nostra azione rotariana.

Visite: 1989

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando sul pulsante INFO.