Joomla Free Templates by BlueHost Coupon

Un momento di riflessione sulla vita del club: la conviviale del 3 dicembre 2014

 

La conviviale del 3 dicembre, al Parco dei Principi, ha costituito l’occasione per fare il punto sulla recente vita del club, densa di avvenimenti di rilievo.

Molto si è parlato della visita del Presidente Internazionale Gary Huang, che ha voluto incontrare personalmente tutti i presidenti dei Rotary del Distretto 2080, e dell’evento organizzato in suo onore al Salone Margherita il 10 novembre 2014, caratterizzato dalla superlativa e commovente esibizione di Dergin Tokmak, ballerino poliomielitico dall’età di un anno, soprannominato «l’angelo zoppicante», capace, attraverso le sue stampelle, di librarsi in danze armoniche, estremamente evocative. Il Presidente Internazionale ha tenuto a ribadire il valore centrale del progetto di eradicazione della Polio nel mondo e l’importanza dell’impegno rotariano: da soli non possiamo nulla ma insieme facciamo molto ed accendiamo la luce del Rotary, che simboleggia le decine di migliaia di progetti che ogni anno i singoli club realizzano, migliorando la vita sul pianeta.

La conviviale ha poi costituito l’occasione per rinnovare gli auguri a Luigi Pulli, eletto nell’assemblea del 19 novembre 2014 presidente per l’anno rotariano 2016/2017. In quell’assise dei soci è stato pure nominato il consiglio direttivo che guiderà il club nell’anno rotariano 2015/2016 insieme al nostro presidente incoming Mauro Covino: vicepresidenti, Marina Baldi e Marco Degli Abbati; tesoriere, Franco Bonavita; segretario, Ernesto La Rosa; prefetto, Orazio Palermo; consiglieri, Daniela Girardi, Carlo Parascani e Antonella Ruggeri. A tutti i nostri auguri e ringraziamenti.

 

Durante la conviviale, infine, i partecipanti ai seminari distrettuali Rotary foundation  e Progetti (Latina, 29 novembre 2014) hanno illustrato ai soci le personali impressioni maturate nel corso dell’evento e rinnovato entusiasmo ha suscitato l’obiettiva constatazione che il nostro progetto c.d. Lampedusa, presentato attraverso un cartellone predisposto da Umberto Moruzzi, benché non iscritto in concorso, è risultato tra i più apprezzati.

Il resoconto sui lavori di Latina ed il dibattito che ne è scaturito hanno trasformato la conviviale in un costruttivo momento di formazione rotariana.

 

Visite: 2288

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando sul pulsante INFO.